Finalmente detrazioni irpef anche per l’arredamento

SONY DSC

Il Governo ha deciso di inserire anche l’arredamento nelle detrazioni Irpef del 50% previste per le ristrutturazioni.

Notizia assolutamente da diffondere perché chi deve affrontare lavori di ristrutturazione della propria casa può risparmiare un po’ di soldi… e c’è da augurarsi inoltre che questa decisione permetta il rilancio di molte aziende del settore colpite dalla crisi.

Venerdì scorso il Consiglio dei Ministri ha dato via libera al Decreto Legge che proroga il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie in misura del 50% sino al 31 dicembre 2013. Ma la novità sta nell’aver esteso l’agevolazione anche agli arredi senza alcuna limitazione (dalla cucina, al divano, dal mobile bagno, alla camera).

Un fatto storico in quanto per la prima volta è stato inserito l’intero macrosistema arredo senza alcuna limitazione (e non singole categorie merceologiche come avvenuto in passato), contribuendo al rilancio di un settore in forte sofferenza.
Qualche anno fa infatti c’è stata una cosa simile, ma solo per quanto riguardava la vendita di cucine… ed è stato un boom di richieste, me lo ricordo bene perché all’epoca collaboravo per un negozio che incremento moltissimo le vendite e l’amministrazione andò in tilt perché non ci si aspettava una richiesta di agevolazioni fiscali così imponente. Devo dire che ci sono stati anche un sacco di clienti che volevano fare i furbi e usufruire dell’agevolazione senza averne diritto…

Come funziona

Come dicevo, il  pacchetto messo a punto dal governo prevede per chi accede al primo “sconto-ristrutturazione” anche un bonus del 50% per l’acquisto di mobiliper un importo massimo di 10mila euro.  Non sono compresi gli elettrodomestici, ma solo gli arredi. Per poter usufruire dell’agevolazione, il pagamento dovrà essere realizzato con un bonifico bancario o postale, in cui deve risultare con chiarezza la causale del versamento e il codice fiscale di chi compra e di chi riceve il pagamento, oppure la sua partita Iva. Il beneficiario del bonus può ristrutturare più immobili incassando lo sconto per tutti i suoi interventi.

agevolazione sull'arredo

«Quello di oggi è un grande risultato per FederlegnoArredo e per tutte le imprese che hanno dimostrato di credere in un lavoro di squadra che negli ultimi mesi ci ha visti impegnati per favorire l’approvazione di uno strumento che avrà ripercussioni positive sui consumi e sull’intero sistema del legnoarredo».

Questo il commento di Roberto Snaidero presidente FederlegnoArredo, che insieme a Confcommercio e Federmobili e Imprese Italia  hanno chiesto con forza questo tipo di intervento a sostegno del settore dell’arredamento e della casa in generale.

Un grosso in bocca al lupo a tutte le aziende italiane!!

LabD

Autore:

Architetto e interior designer.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...